Progetto Alptransit

Notizie misurazioni sorgenti Ceneri*

INTRODUZIONE

 

Il mandato per il monitoraggio delle sorgenti durante i lavori di scavo della Galleria di Base (GbC) ci è stato affidato in data 26 marzo 2008 per decreto del presidente della Commissione federale di Stima (CFS) del 13° circondario, avvocato Filippo Gianoni. L’attribuzione del mandato è diventata definitiva il 26 maggio 2008 trascorsi infruttuosi i termini di ricusa e di ricorso al Tribunale Amministrativo Federale.

 

SORGENTI MISURATE

 

Le misurazioni delle sorgenti seguono l’avanzamento dei lavori di perforazione della Galleria di base del Ceneri (GbC) e della FInestra di Sigirino (FIS). Per gli anni 2015 e 2016 le misurazioni concernono dunque le sorgenti dal Portale Nord al Portale Sud della galleria di base, quelle della finestra di Sigirino e degli avanzamenti verso nord e verso sud dalla CAverna OPerativa (CAOP) situata alla giunzione tra FIS e GbC.

 

CONCLUSIONI 

 

Acque sotterranee prima dello scavo della Galleria di base del Ceneri

Le precipitazioni annuali cumulate degli anni 2003 e 2005 sono vicine al record di siccità del secolo precedente (1921) e si inseriscono in un periodo di scarse precipitazioni durato ben cinque anni (dal 2003 al 2007). 

Nel periodo 1993-2003 circa il 49% delle sorgenti del comprensorio della Galleria di base del Ceneri (GbC) senza il Cunicolo di Prospezione di Sigirino (CPS) ha presentato portate almeno una volta nulle. Per il comprensorio CPS prima dello scavo dello stesso CPS, tra 1993 e 1996, circa il 19% delle sorgenti ha presentato portate almeno una volta nulle. Questi fatti mostrano che le sorgenti, soprattutto quelle dei bacini imbriferi in quota, hanno un’alimentazione molto superficiale. Questa conclusione è confermata dai valori relativamente bassi della temperatura dell’acqua (principalmente acque fredde), dalla variazione delle portate e conducibilità, dall’elevata densità media (12/km2) delle sorgenti e dalle deboli portate riscontrate nel cunicolo di prospezione di Sigirino (ca. 0.5 l/s per 3 km di galleria). 

Le zone umide di Gola di Lago e di Medeglia hanno, in magra, portate che raggiungono complessivamente i 60 l/min. 

Le portate di esaurimento dei fiumi Vedeggio e Cassarate, rispettivamente 43 l/s a Isone e 270 l/s a Pregassona, rappresentano i minimi assoluti per i rispettivi periodi 1980 - 2003 e 1963 – 2004. 

 

Acque sotterranee durante e dopo lo scavo della Galleria di base del Ceneri (periodo 2015-2016) 

Le precipitazioni dell’anno 2015, come quelle per l’anno 2016, risultano inferiori alla media trentennale 1981-2010 (valore normale standard di Meteosvizzera) con deficit annuali che variano tra -14 e -22 %. 

L’osservazione delle 312 sorgenti sorvegliate durante i lavori di scavo copre il periodo gennaio 2015- dicembre 2016 per un totale di 2242 misurazioni effettuate nel biennio. 

Secondo i dati raccolti, durante i due anni 2015 e 2016, più del 21% delle sorgenti (67 su 312) hanno presentato il valore minimo della loro portata mai registrata dall’inizio dei lavori di scavo. Questo fatto è legato direttamente al periodo di siccità che ha caratterizzato questi anni. 

Le sorgenti sono alimentate da un acquifero superficiale che reagisce in modo evidente in relazione alle precipitazioni. Le venute d’acqua nella FIS e nella zona del portale nord di Vigana non sembrano essere quindi il motivo delle portate basse, o minime, registrate in questi due anni. Quest’ultimo fatto è corroborato dalle caratteristiche fisico-chimiche delle rispettive acque della galleria e delle sorgenti che sono relativamente diverse con una tendenza nettamente più mineralizzata, più calda e più basica per le acque della galleria (acquiferi più profondi senza apparente connessione con gli acquiferi superficiali delle sorgenti). 

Nella zona del portale Nord (Vigana) è stato completamente drenato l’acquifero profondo che si trova ora al livello della galleria. Alcune zone umide in superficie, a causa di questo abbassamento, non esistono più. Tuttavia, fino a questo momento, non si sono osservate variazioni nel normale flusso delle sorgenti monitorate. 

 

*N.B.: il testo presente non ha valenza giuridica (CFS, 9.09.09)

  • LinkedIn - Black Circle

CONTATTI

Bestenheider Geologia Bellinzona

Ambiente, Geologia, Idrogeologia, Geotecnica, Geofisica, Siti contaminati

Via Convento 6A

CH - 6501 Bellinzona

Tel. +41 91 835 45 10

  • YouTube - Black Circle

FORMAZIONE ILLUSTRATA DELLE ALPI, HIMALAYA, OVEST AMERICANO (cliccare l'icona a fianco)

© GeologiaTicino